Storia

Associazione

 

Sul finire degli anni 90 un piccolo gruppo di amici, tutti professionisti con figli, inizia a sognare di fare della Scienza una storia per tutti.

Già da qualche anno, attraverso l’Associazione Sinapsi, si sono impegnati nella divulgazione scientifica, sostenendo l’importanza di far capire all’uomo della strada i vantaggi che gli derivano dalle scoperte scientifiche. 
Sono fermamente convinti che conoscere i progressi della ricerca renda più liberi e che, quindi, l’interesse per la scienza sia una scelta di libertà.

A partire da un'idea di Raffaella Ravasio e Umberto Corrado condivisa dagli amici Alessandro Bettonagli, Gianvito Martino, Andrea Moltrasio e Mario Salvi, muovono i primi passi organizzando qualche conferenza nella propria città, s’impegnano soprattutto a togliere quell’aura di sacralità agli ambiti accademici, a fare incontrare l’uomo della strada, in modo rigoroso ma semplice e accattivante, con le grandi scoperte scientifiche.

Di lì a poco inizia la meraviglia: nel 2003 due delle quattro conferenze del primo Festival della Scienza di Bergamo registrano il tutto esaurito.
Si tratta di temi non facili eppure la partecipazione è altissima e la risposta della città e della gente comune è straordinaria.

Nel 2005 il desiderio di conoscenza di questo pubblico appassionato, incoraggia i sei amici ad immaginare di dare continuità a quanto iniziato e, grazie all’intenso lavoro di costruzione di buone relazioni e alla condivisione profonda del senso di questo impegno, coinvolgono le principali istituzioni del territorio- Confindustria Bergamo, Camera di Commercio, UBI Banca, Università degli Studi di Bergamo e Università Vita-Salute San Raffaele di Milano e fondano l’Associazione BergamoScienza.

L’Associazione BergamoScienza si pone degli obiettivi concreti: creare una nuova cultura della divulgazione scientifica, che possa “educare” soprattutto i giovani alla conoscenza; generare un volano di interesse e di crescita di una cultura dello sviluppo basata sulla conoscenza; garantire un metodo di divulgazione basato sull’indipendenza culturale e una fruibilità alla portata di tutti.

I soci fondatori stabiliscono, altresì, la completa gratuità agli eventi.

Dopo più di dieci anni di successi e un costante incremento del pubblico partecipante agli eventi di BergamoScienza, nel 2015, l’Associazione su sollecitazione dei cittadini, delle scuole, delle imprese e dell’amministrazione comunale inaugura la sua sede permanente: il BergamoScienceCenter.

Promessa di continuità della divulgazione scientifica per tutto l'anno.