Spazio e Tecnologia

ScienceCenter

Spazio e Tecnologia

Obiettivo Luna

Per costruire una base permanente sulla Luna dovremo imparare a sfruttare le risorse del nostro satellite. Un obiettivo ambizioso, che richiede lo sviluppo e l'integrazione di tecnologie molto avanzate quali la robotica intelligente e l'installazione di impianti chimici in ambienti altamente sfidanti per la conversione di materie prime finalizzate ad estrarre acqua, ossigeno e metalli utili.

 

Le macchine autonome sono sicure?

Nessuna tecnologia in campo automobilistico ha prodotto più eccitazione e investimenti della guida autonoma. Ma il clamore che circonda i veicoli autonomi sopravvaluta di molto le attuali capacità della tecnologia, che non è mai stata testata in contesti di neve o pioggia e a oggi risulta meno sicura della sua controparte umana. Cosa ci aspetta nel prossimo futuro?

 

Robot che uccidono. La sfida etica e politica delle armi autonome

Le armi autonome selezionano e attaccano un obiettivo militare senza l’intervento di esseri umani. Realizzabili con tecnologie di intelligenza artificiale e robotica, le armi autonome sollevano importanti problemi etici e giuridici: chi è responsabile di un crimine di guerra determinato da questi strumenti? Si possono delegare a una macchina decisioni di vita o di morte?

 

Dalla Luna a Marte. Diventiamo una specie multiplanetaria

Esattamente 50 anni fa, l'essere umano metteva piede per la prima volta su un altro corpo celeste del Sistema Solare. Oggi ci stiamo spingendo oltre. Stiamo sviluppando missioni che porteranno uomini e donne non solo a esplorare, ma a colonizzare stabilmente la Luna e Marte. Un’avventura che avrà anche ricadute tecnologiche in grado di migliorare la nostra vita sulla Terra.

 

Fotografare un buco nero

A meno di un secolo da quando è stata ipotizzata l’esistenza del più misterioso oggetto dell’Universo e dopo molteplici evidenze indirette, nel 2019 gli scienziati sono stati in grado di ricostruire la prima “fotografia” di un buco nero. Un’impresa titanica, che ha visto la collaborazione di diversi telescopi in giro per il pianeta e di oltre 200 ricercatori da tutto il mondo.

 

La rivoluzione silenziosa

Sfide della società robotica. L'automazione ha già cambiato volto al mondo della produzione industriale. Oggi, grazie allo sviluppo dei nuovi algoritmi di intelligenza artificiale e allo sviluppo della robotica sta iniziando a sostituire l'attività umana in settori sempre più complessi con effetti dirompenti a vari livelli, incluso il mondo del lavoro e della produzione. Ma quella che sembra una minaccia potrebbe rivelarsi una straordinaria opportunità, purché l'Italia si metta nelle condizioni di poterla cogliere.

 

Il futuro della robotica in medicina

In passato la chirurgia veniva eseguita da barbieri che, tra tagli di capelli e salassi, eseguivano procedure dall’esito spesso fatale. Oggi la chirurgia viene eseguita in camere sterili e con il supporto di tecnologie d’avanguardia. Queste tecnologie, molte delle quali robotiche, consentono di lavorare in modo mini-invasivo e veloce, o ancora di sostituire parti del corpo danneggiate con macchine intelligenti. Cosa ci riserva il futuro della robotica in medicina?

 

Immondizia spaziale. La sfida per uno Spazio pulito

Preservare la salute dell’ambiente è una delle sfide più grandi che l’umanità sta affrontando e riguarda tutti gli ambiti, inclusa l’esplorazione spaziale. Dobbiamo progettare delle missioni a minimo impatto ambientale, trovare dei sistemi di dismissione dei satelliti e rimuovere ciò che abbiamo abbandonato nello spazio: già oggi i detriti spaziali rischiano di rendere inutilizzabili le preziose orbite intorno al nostro pianeta.

 

Dagli asteroidi alla terra

L’obiettivo della missione Osiris-Rex della Nasa è quello di prelevare dei campioni dall'asteroide Bennu e di riportarli sulla Terra. Tre scienziati italiani coinvolti nel progetto raccontano la sfida umana dello studio degli asteroidi, per capirne la composizione e quindi la storia. Una sfida che potrebbe svelarci molte cose sull’origine del nostro sistema solare e della vita.

 

Macchine che imparano. Il futuro dell'AI

Negli ultimi anni gli algoritmi di intelligenza artificiale si sono perfezionati per portare a termine un numero crescente di attività sempre più complesse, come il riconoscimento di immagini o suoni. Ma nonostante i miglioramenti delle tecniche di programmazione sono ancora tanti i limiti invalicabili di questi programmi. Sapremo superare gli ostacoli lungo il cammino che conduce all’Intelligenza Artificiale.

 

Il futuro dell'esplorazione spaziale: Luna o Marte?

Con i fondi per l’esplorazione spaziale ulteriormente ridotti, la NASA e le altre agenzie spaziali devono fare una scelta strategica oltre che scientifica: Luna o Marte? Sì, perché esplorare ed eventualmente cercare di stabilire una colonia sul nostro satellite potrebbe precluderci, almeno nel breve periodo, di mettere piede sul pianeta rosso, e viceversa. Come scegliere?

 

Le sfide dell'Intelligenza Artificiale: tra fantascienza e realtà

Contrariamente a ciò che a volte si legge, siamo distanti anni luce dal realizzare una qualsiasi forma di Intelligenza Artificiale con la I maiuscola. Al contempo però tecnologie “intelligenti” sono sempre più diffuse: svolgono attività complesse in modo efficiente e diventano attori sociali e relazionali, ponendo sfide etiche e sociali senza precedenti.

 

La fisica dei quanti: cambiare il mondo senza capirlo

La meccanica quantistica ci permette di predire i fenomeni microscopici con grande accuratezza. Allo stesso tempo però offre una descrizione del mondo paradossale, sul cui significato gli scienziati non sono mai riusciti a mettersi d’accordo. Un viaggio tra i misteri, le meraviglie e i regali tecnologici della scienza dei quanti. Cosa ci aspetta nel prossimo futuro?

 

L'astronomia spaziale svela i mostri del cielo

Tutto è cominciato con l’astronomia spaziale: solo con strumenti in orbita, fuori dall’atmosfera terrestre che la assorbe, abbiamo potuto studiare l’emissione X e gamma dei corpi celesti. Grazie ai dati raccolti da telescopi come XMM-Newton, Integral, Swift, Agile e Fermi possiamo oggi osservare il comportamento di veri e propri mostri del cosmo, i più potenti acceleratori di particelle dell’Universo.

 

33437,33439,33486,33443,33445,33527,33531,33634,33673,33762,33776,33886,33814,33822,33845,33850,33855,33862,33869,34343,34557,33935,33961,33983,34005,34027,34049,34071,34093,34294,34185,34904,34965,34968,35037,35069,42180,42183,42189,42192,42196,42203,42276,42289,42452,42466,43804,47207,48786,48788,48789,48790,48791,48784,48785,48919,48938,48959,49035,49065,49249,49651,49715,52876,62123,49265,49267,49269,49374,49376,49378,49451,49468,49457,49474,61413,61416,61419,61715,61717,61709,61719,61711,61712,61713,61726,61723,61724,61725